Regione Piemonte - Piemonte Parchi

Torna alla Home Page

Risoluzione minima 800x600  Risoluzione massima 1024x768  Aumenta carattere  Diminuisci carattere  Dimensione carattere standard  Salta ai contenuti

Men¨ principale

Home
Progetto
Storia
Territorio
Natura
Punti di Interesse
Home arrow Natura arrow - Le rocce
Le rocce PDF Stampa
Indice articolo
Le rocce
Gneiss
Ultrabasiche
Metagabbri
Anfiboliti
Calcaree
Calcescisti
Micascisti

L'interpretazione geologica delle Alpi e di questo territorio in particolare ebbero un consistente impulso a seguito della realizzazione del traforo del Sempione, grazie alla possibilità di tarare e confrontare i dati di superficie con le osservazioni e i rilevamenti in profondità lungo il tracciato della galleria.

Il massiccio del Sempione, l'alta Val d'Ossola, il limitrofo territoro vallesano, con cime elevate anche oltre i 3500 metri e valli che intagliano profondamente l'edificio alpino, rappresentano un’eccezionale sezione geologica naturale attraverso il sistema di falde sovrapposte che costituiscono le unità più profonde della catena alpina.

Marmitte di Maiesso
Marmitte di Maiesso
A Maiesso, alla confluenza tra la Valle Devero e la Valle Antigorio, tra Baceno, Premia e Crodo, affiora con una formazione a cupola lo Gneiss di Verampio, detto anche Elemento 0. Rappresenta l’elemento tettonico più profondo conosciuto dell’intero edificio alpino.

Fig: profilo semplificato (da Schardt e Preiswerk, 1908, modificato da Castiglioni, 1958) rapresentante le varie unità tettoniche e che rivela la sovrapposizione di grandi pieghe anticlinali coricate, dette anche falde di ricoprimento



 
Copyright ę 2019 Comune di Baceno (VB)     Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
Fenice Tecnologie s.a.s. Our site is valid CSS Our site is valid XHTML 1.0 Transitional