Regione Piemonte - Piemonte Parchi

Torna alla Home Page

Risoluzione minima 800x600  Risoluzione massima 1024x768  Aumenta carattere  Diminuisci carattere  Dimensione carattere standard  Salta ai contenuti

Men¨ principale

Home
Progetto
Storia
Territorio
Natura
Punti di Interesse
Home arrow Storia arrow - Vie di libertÓ
Vie di libertÓ PDF Stampa

Una pagina sanguinosa nella storia contemporanea delle Alpi Lepontine fu scritta nell’autunno 1944 durante la ritirata delle formazioni partigiane conseguente alla caduta della Repubblica dell’Ossola. Erano i giorni in cui le colonne del comandante Dionigi Superti, dopo aver vissuto la luminosa esperienza dei “Quaranta giorni di libertà”, percorrevano i sentieri sui monti di Devero per riparare in Svizzera attraverso il Passo della Rossa e la Bocchetta d’Arbola. Binn accolse i partigiani stanchi e affamati dopo il lungo cammino nel freddo dell’inverno imminente.

La funivia del Devero
La funivia del Devero
In quei giorni tremendi, quei sentieri antichi, percorsi da sempre da mercanti, pastori e contrabbandieri, divennero “vie di libertà”. Il 17 ottobre un gruppo di partigiani del “Valdossola”, posto a retroguardia del grosso della formazione che nella notte aveva lasciato a piedi Baceno per raggiungere Devero, prese la funivia della Edison a Goglio mentre le avanguardie nazifasciste raggiungevano il villaggio.

Poco dopo la partenza la funivia si bloccò per un guasto meccanico. L’arrivo di soldati tedeschi  vide raffiche colpire la funivia immobile; alcuni partigiani cercarono di salvarsi gettandosi nel vuoto. Vi furono quattro morti e numerosi feriti a pochi passi dalla salvezza oltre le montagne.

Monumento di Goglio
Monumento di Goglio
A Goglio, il Museo della Funivia, allestito nella stazione di partenza dell’impianto di risalita (oggi smantellato) al servizio degli invasi idroelettrici di Devero, racconta l’episodio e documenta la storia partigiana in Valle Antigorio e sui monti di Devero. Di fronte al museo, un monumento ricorda i partigiani trucidati.

 
Copyright ę 2019 Comune di Baceno (VB)     Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
Fenice Tecnologie s.a.s. Our site is valid CSS Our site is valid XHTML 1.0 Transitional